Ultima modifica: 1 agosto 2017

Simona, caccia a un altro podio che sa di rivincita contro i prof

Il padre della Quadarella: “In Italia a volte la scuola fa la guerra ai giovani atleti. Dopo le gare ti interrogano”


A Katie Ledecky ragazzina, il giorno dopo aver vinto i campionati americani di categoria, rientrando in classe nel college che frequentava, tutti, insegnanti e studenti, riservarono un applauso talmente grande che ancora oggi non è finito.
A Simona Quadarella, il giorno dopo aver dominato gli Assoluti di categoria, entrando in classe nel suo liceo statale di Roma il professore pensò bene di riservare un’interrogazione a sorpresa. La differenza tra Stati Uniti e Italia, nello sport, sta anche in questo. Però poi siamo qui a fare la morale e scrivere lettere ministeriali per Gigio Donnarumma che alla maturità preferisce Ibiza.
continua su http://www.ilgiornale.it/

Lascia un commento