Ultima modifica: 16 luglio 2017

Oltre 800 persone sorde in aula per imparare la cultura digitale. E nasce la “città virtuale”

Termina l’iniziativa promossa da Ens, sostenuta dal ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. Obiettivo: sensibilizzare e formare le persone sorde su opportunità e rischi delle nuove tecnologie. E nasce la “città dei sordi virtuale”


Per il percorso “Le tecnologie”, un ringraziamento particolare a Susanna Ricci Bitti, una ragazza sorda laureata in “Scienze e Tecnologie della Comunicazione”.
Molti contenuti, infatti, vengono dalla sua tesi di laurea “I media digitali: innovazioni e opportunità per i sordi”.
INFO: http://www.progettogenerazione.it/

Lascia un commento